Tesi di Tiziana Petiti: L’ascolto attivo, il silenzio e il riconoscimento come elementi della mediazione familiare

Nella sua Tesi di fine corso (Edizione XIV Corso in Mediazione Familiare Maggio 2018 – Novembre 2019, Associazione Me.Dia.Re.), Tiziana Petiti si è soffermata sul tema dell’ascolto, come aspetto centrale (anche) della mediazione. In particolare, soffermandosi sulla tecnica dell’ascolto attivo di Thomas Gordon, del silenzio e sottolineando l’importanza dell’empatia, Tiziana Petiti mette in rilievo come questa possa dispiegarsi con delle “tecniche di rispecchiamento”, che contribuiscono a conferire sostanza al riconoscimento, un elemento di svolta nella mediazione familiare.

Ma nella sua tesi Tiziana Petiti non si limita a sviluppare delle riflessioni teoriche. Anzi per dare concretezza a quelle si sofferma sulla descrizione di un colloquio con una persona in conflitto, che lei ha ascoltato nell’ambito del tirocinio interno al percorso formativo, svolto affiancando un mediatore-formatore di Me.Dia.Re. nei servizi di mediazione familiare di tale Associazione.

Può cliccare qui chi è interessato a leggere la tesi di Tiziana Petiti.

Altre tesi sulla mediazione familiare dei partecipanti ai corsi di Me.Dia.Re. si trovano nella pagina Tesi dei Corsi di Mediazione Familiare, Penale…

CORSO in MEDIAZIONE FAMILIARE 16° EDIZIONE
Corso Mediazione Penale, Saniaria, Lavorativa e Scolastica 16° EDIZIONE
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
AIUTO (4)
SERVIZI DI MEDIAZIONE FAMILIARE

admin-ajax

admin-ajax (1)

admin-ajax (2)

Interviste ex corsisti
Tesi fine Corso
Riflessioni Me.Dia.Re
Note di mediazione
Conflitti in corso
Corsi e ricorsi
Politica e conflitto
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *