Tesi di Manuela Ciavarella: La mediazione familiare come strumento di accompagnamento per i genitori in fase di separazione

Nella sua tesi per il Corso di Mediazione Familiare (Edizione XIV del Corso in Mediazione Familiare Novembre 2019, dell’Associazione Me.Dia.Re) Manuela Ciavarella analizza l’evolversi e il vissuto delle coppie, riflettendo sugli eventi che accadono e sulle conseguenze che tali eventi hanno su di esse: conseguenze, di cui spesso non sono pienamente consapevoli, come non sempre sono consapevoli «di entrare in dinamiche conflittuali aspre e complesse, in cui inevitabilmente portano dentro tutto il sistema familiare, soprattutto i figli»

Riguardo a questi ultimi, come anticipa Manuela Ciavarella nella sua introduzione «verranno riportate diverse interviste di adolescenti e giovani adulti che hanno vissuto la separazione dei loro genitori; e nei diversi racconti emergerà come questa abbia influito notevolmente sulle loro vite».

Nelle conclusioni Manuela Ciavarella spiega l’utilità di avvalersi della risorsa costituita dalla mediazione familiare:

«Servirsi della mediazione potrebbe essere per le famiglie un valido aiuto non solo per trovare un punto di cooperazione e risanare forme di dialogo perse con l’altro partner, ma potrebbe essere l’opportunità per ascoltarsi e sentirsi legittimati ad esprimere la propria emotività senza censure o divieti, senza vergogna, senza l’obbligo di rimanere solo su piano organizzativo, come tendenzialmente accade in una consulenza legale. É importante per i partner coinvolti nel conflitto poter esprimere liberamente i loro vissuti, sentirsi accolti e meno soli in questo periodo delicato della loro vita. Questo inevitabilmente ha dei risvolti positivi anche nella gestione della genitorialità».

 Può cliccare qui chi è interessato a leggere la tesi di Mediazione Familiare di Manuela Ciavarella.

Le altre tesi sulla mediazione familiare dei partecipanti ai corsi di Me.Dia.Re. si trovano nella pagina Tesi dei Corsi di Mediazione Familiare, Penale…

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.