Presentazione di Conflitti in corso

Conflitti in corso è uno spazio di riflessione i cui spunti sono vicende ed esperienze reali.

Infatti, in questa rubrica vengono proposte delle riflessioni a coloro che ci scrivono in privato per condividere le esperienze conflittuali che stanno vivendo o di cui sono al corrente. Possono essere conflitti all’interno della coppia o della famiglia, sorti sul luogo di lavoro, sviluppatisi nei rapporti di vicinato, riguardanti la relazione con un professionista o con un paziente, un utente o un cliente.
Naturalmente non c’è alcuna pretesa di proporre interpretazioni illuminanti né, va da sé, di offrire ipotetiche soluzioni a vicende complesse. L’intenzione, quindi, non è quella di offrire una qualche forma di consulenza a coloro che vorranno scriverci.

Piuttosto, nel rispetto della privacy e delle sensibilità in gioco, si intendono trarre dalle situazioni raccontate degli stimoli per svolgere delle considerazioni di carattere generale sul conflitto e sulle sue possibilità di gestione.

Ci si riferisce naturalmente alla conflittualità quotidiana che attraversa la vita di tutti noi, rispetto alle cui possibilità di gestione non mancheranno anche espliciti richiami alle diverse impostazioni in cui viene declinata la mediazione nei suoi vari ambiti (familiare, penale, sanitaria, in ambito lavorativo, ecc.). Tra le diverse chiavi di lettura che verranno proposte quella più considerata, naturalmente non può che essere riconducibile all’approccio adottato dall’Associazione Me.Dia.Re. nei suoi servizi, nei suoi corsi e nei suoi progetti sulla mediazione e sulla prevenzione e gestione dei conflitti in diversi contesti.

Conflitti in Corso, perciò, è uno spazio per tentare di ragionare su quelle situazioni conflittuali che le persone vorranno condividere con noi. La nostra speranza è non solo che possa derivarne un arricchimento della conoscenza per coloro che si occuperanno della gestione di questo spazio, ma, nei casi più fortunati, anche di riuscire ad offrire qualche spunto di riflessione per chi ci avrà scritto e per coloro che avranno seguito questi video.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *