Intervista a Micaela Linari

In questa intervista, Micaela Linari (seguì, nel 2016, la IX Edizione del corso di Mediazione familiare e di Mediazione Penale dell’Associazione Me.Dia.Re.) si sofferma sul percorso umano che l’ha portata a scegliere l’ambito della mediazione dei conflitti dopo la laurea in giurisprudenza. A partire dal valore e dal significato della Giustizia, si riflette sul fatto che, alla giustizia intesa come Istituzione, si aggiunge la mediazione, come opportunità di trovare un senso e una forma di “giustizia propria”, nella quale potersi riconoscere sul piano fattuale e sentirsi sul piano dei vissuti personali. Micaela sottolinea, poi, l’importanza dell’ascolto attivo nel percorso mediativo, come elemento che interessa non solo i confliggenti ma anche il mediatore, a livello sia personale che professionale. L’intervista con Micaela termina, infatti, con la narrazione del suo proprio percorso umano e professionale che l’ha portata a lasciare impiego, in un’azienda, e a lavorare in un studio legale in cui declinare le proprie competenze mediative.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *