Quindicesimo appuntamento di Note di mediazione: “A muso duro” di Pierangelo Bertoli

Nel quindicesimo appuntamento con la rubrica Note di Mediazione, la canzone di Pierangelo Bertoli “A muso duro“, canzone del 1979, nel quale il cantautore lancia un grido di protesta verso quella parte di mondo discografico che bada solo al lato commerciale della musica, ignorandone il vero significato, legato agli stati d’animo più profondi, intensi e veri di chi la scrive e che chiede al cantautore di uniformarsi a determinate regole, imposte dal mercato delle vendite, offre spunti di riflessione sulla situazione attuale legata al mondo del lavoro. La ripresa delle attività, dopo la fase critica del lockdown, vuole che la maggior parte delle realtà lavorative del nostro Paese si debba conformare a determinate regole imposte, a salvaguardia della salute pubblica, dallo Stato, creando non poche situazioni di disagio e di tensione che hanno coinvolto i lavoratori a 360°. Vien da sé pensare che potranno emergere, in un futuro quanto mai prossimo, situazioni conflittuali a più livelli, che hanno come minimo comune denominatore l’elemento scatenante, ossia lo stress legato al mettere in pratica le nuove regole imposte. Nel video, si sono fatte riflessioni in merito al conflitto sui luoghi di lavoro, in special modo riferite alla situazione attuale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *