Tesi di Martina Todesco: mediazione familiare e coppie con figli disabili

La tesi di Martina Todesco di fine corso (Edizione V Corso in Mediazione Familiare, maggio 2014 – settembre 2015, dell’Associazione Me.Dia.Re.) affronta il tema della mediazione in coppie genitoriali con figlio disabile. Dopo una panoramica riassuntiva sulla mediazione familiare (caratteristiche, funzionamento e finalità) e sull’intero ciclo di vita della coppia (dalla sua formazione alla progettualità condivisa che sfocia nella creazione di una famiglia) la tesi propone una disamina delle condizioni delle coppie con figli disabili (le trasformazioni, le difficoltà, il supporto), per spiegare il senso di una mediazione per queste persone.

In casi di coppie con figlio disabile, la mediazione interviene con un ruolo ancora più forte, poiché in questi casi non ci si separa mai veramente dal proprio coniuge, per poter garantire l’accudimento e la crescita del proprio figlio. L’importanza della mediazione in tali casi è quella di partire da un riconoscimento reciproco degli individui, una comprensione reciproca dei loro punti di vista e dei loro vissuti, per poter offrire alla coppia un terreno di confronto su temi fondamentali e permettere loro di far ripartire la comunicazione, essenziale per la gestione educativa di un figlio.

Può cliccare qui chi è interessato a leggere la tesi di Mediazione Familiare di Martina Todesco (che abbiamo intervistato anche per la rubrica Interviste ad ex-corsisti

Le altre tesi sulla mediazione familiare dei partecipanti ai corsi di Me.Dia.Re. si trovano nella pagina Tesi dei Corsi di Mediazione Familiare, Penale…

AIUTO (4)
SERVIZI DI MEDIAZIONE FAMILIARE

admin-ajax

admin-ajax (1)

admin-ajax (2)

Interviste ex corsisti
Tesi fine Corso
Riflessioni Me.Dia.Re
Note di mediazione
Conflitti in corso
Corsi e ricorsi
Politica e conflitto
CORSO in MEDIAZIONE FAMILIARE 16° EDIZIONE
Corso Mediazione Penale, Saniaria, Lavorativa e Scolastica 16° EDIZIONE
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *