Quattordicesima puntata di Conflitti in corso

Nella quattordicesima puntata di Conflitti in corso rispondendo alla mail di una professionista della sanità, un medico, che racconta di essere stata aggredita sul piano verbale e fisico, nella struttura di emergenza e urgenza in cui lavora, dal famigliare di un paziente, svolgiamo qualche riflessione sulla violenza contro gli operatori (tema sul quale da anni lavora svolgendo anche percorsi formativi nelle aziende sanitariecorsi la propria sede come ente provider ECM). In particolare, ne video ci si sofferma, da un alto, su quei meccanismi mentali che sostengono e accompagnano l’aggressione negando che la vittima sia tale, ma anzi colpevolizzandola e giudicandola come responsabile dell’azione cui è sottoposta, dall’altro, sui rischi che sia la stessa vittima, in seguito, a colpevolizzarsi (o ad essere colpevolizzata da altri) per la violenza subita. Un cenno infine viene proposto sull’eventuale praticabilità di un percorso di Ascolto e Mediazione in tali casi.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *