M. A. Trombara: La mediazione penale – Tavola Rotonda Cittadinanza alle emozioni

Maria Alice Trombara, nella tavola rotonda “Cittadinanza alle emozioni. La mediazione dei suoi conflitti e i suoi ambiti”, organizzata dall’Associazione Me.Dia.Re. il 12 novembre, ha spiegato premesse, caratteristiche, approcci, obiettivi della Mediazione Penale, come strumento di Giustizia Riparativa. In tale prospettiva, Maria Alice Trombara svolge un fondamentale excursus storico dei passaggi dei diversi paradigmi di giustizia, da quella Retributiva a quella Riabilitativa, per giungere, infine, a quella Riparativa, soffermandosi anche sulle esperienze europee ed italiane di mediazione penale e sul modello Umanistico di quest’ultimo, i suoi significati, le sue fonti d’ispirazione e le sue peculiarità.

Qui sotto è possibile vedere il video dell’intervento di Maria Alice Trombara.

Mentre in questo post è pubblicato il video del secondo intervento nella tavola rotonda “Cittadinanza alle emozioni”, quello di Alberto Quattrocolo, sulla mediazione dei conflitti tra medico e paziente (“Ascolto e Mediazione in ambito sanitario“). Qui, si trova il terzo intervento, di Maria Rosaria Sasso, su “La Mediazione Scolastica” e in quest’altro post abbiamo pubblicato il quarto intervento, di Giovanni Grauso, su “La Giustizia Riparativa nella nuova riforma del processo penale“. In questo ulteriore post è pubblicato il video del confronto tra questi relatori stimolati da una domanda-riflessione di Maurizio D’Alessandro riguardo a se e a quanto la mediazione penale (ma anche quella familiare e quella in altri ambiti relazionali e sociali) sia influenzata dalle radici cristiane della nostra cultura.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *