Proseguono gli incontri dei job club, i gruppi che aiutano le persone a trovare lavoro

Sono iniziati ormai gli incontri dei primi due Job Club organizzati dall’Associazione Me.Dia.Re. ad Alessandria e Torino. I Job Club sono gruppi di persone che si aiutano a vicenda a cercare un lavoro, trovandosi a cadenze regolari per supportarsi nella fase attiva della ricerca. Lo fanno seguendo il metodo messo a punto dagli ideatori del Progetto Job Club: Riccardo Maggioli, giornalista autore di alcuni libri tra cui l’e-book “Brucia il tuo curriculum – e trova davvero lavoro in 10 passi, e Nicola Giaconi, psicologo e autore di libri sulla scelta e la ricerca del lavoro quali “Trovare il lavoro che piace” e “Trovare lavoro da timidi”.

Gli incontri sono condotti da due trainer certificati dell’Associazione Me.Dia.Re. Nel corso degli incontri si affrontano diversi temi utili nella ricerca del lavoro, partendo dal principio che “cercare un lavoro è un lavoro. E come tale – oltre a essere fatto con regolarità – non si dovrebbe improvvisare. Eppure, in troppi lo fanno, pagandone le conseguenze”. Obiettivo del Job Club è quello di permettere alle persone di uscire dallo stato di isolamento in cui spesso si trova chi cerca lavoro e recuperare un ruolo attivo nella ricerca lavoro, affinando le sue strategie di ricerca grazie all’acquisizione di tecniche specifiche tramite esercizi pratici. Ciò è reso possibile grazie sia alla forza del gruppo, che aiuta a essere costanti nell’attività di ricerca, sopportare la fatica e la frustrazione e coltivare la positività, sia all’efficacia di un percorso che parte dalla definizione e ridefinizione professionale di sé stessi e che mira ad accompagnare le persone alla presentazione di un progetto di autocandidatura presso aziende ben selezionate. Secondo Riccardo Maggioli, infatti, “non si può pensare di trovare lavoro inviando una mail. Bisogna proporre un progetto che faccia capire a un’azienda il vantaggio competitivo di una collaborazione, anche a un’impresa che apparentemente non sembra intenzionata ad assunzioni”.

Obiettivo del Job Club è anche quello di favorire lo scambio di informazioni, il confronto reciproco e la condivisione dei propri contatti. Secondo i dati rilasciati dall’Isfol, infatti, fino al 73% delle aziende italiane utilizza la propria rete di contatti per la ricerca di personale (Isfol, 2010), il ché significa che la maggior parte delle opportunità di lavoro vengono ricoperte ancor prima di essere pubblicizzate sul web o sui giornali. Sempre secondo l’Isfol, in Italia circa il 70% delle persone trova lavoro con il passaparola, il 25% attraverso agenzie per l’impiego, istituzioni e concorsi pubblici, e meno del 5% inviando curriculum in risposta ad annunci. Oggi chi cerca lavoro da solo e senza contatti vede quindi ridotte di molto le sue possibilità di successo. Nei Job Club le persone condividono i propri contatti, rovesciando l’approccio classico al mercato del lavoro.

Aderire a un Job Club non costa nulla: il servizio è offerto gratuitamente dall’Associazione Me.Dia.Re. grazie al sostegno delle Fondazioni SociAL (ad Alessandria) e CRT (a Torino).

Oltre al Job Club, l’Associazione Me.Dia.Re. gestisce a Torino, Collegno ed Alessandria il servizio gratuito SOS CRISI, dove un’équipe di psicologi e psicoterapeuti offre uno spazio di ascolto e sostegno psicologico per le persone e le famiglie che attraversano un disagio generato da difficoltà occupazionali. Lo sportello SOS CRISI mette a disposizione dei cittadini di Torino, Collegno e Alessandria la possibilità di ricevere ascolto e sostegno psicologico da parte di operatori qualificati.

Per informazioni e appuntamenti scrivete a info@me-dia-re.it Maggiori dettagli su www.soscrisi.it e www.me-dia-re.it/job-club

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *