Intervista ad Enrica Puppo

Nel sedicesimo video di Interviste ad ex corsisti ascoltiamo Enrica Puppo, avvocato, impegnata soprattutto nel diritto di famiglia e delle persone, che, parlando delle ragioni per le quali ha deciso di formarsi alla mediazione familiare (seguì, nel 2017-2019, la XI edizione del corso di Mediazione familiare), si sofferma anche sul complesso rapporto della sua categoria professionale con la mediazione (tema che è stato oggetto anche della sua tesi di fine corso), sulla necessità di non fare commistione tra il ruolo di avvocato e mediatore familiare, ma anche sull’utilità delle competenze acquisite durante il corso nel gestire il rapporto con il cliente nello studio legale. Inoltre, Enrica spiega anche come la metodologia fortemente interattiva e coinvolgente della formazione seguita abbia facilitato l’avvio del progetto con altri suoi ex compagni del corso di mediazione (di due questi abbiamo pubblicato le interviste in questa pagina – Luca Pugliese e Francesca Olivero -, mentre di Sara Vallone abbiamo pubblicato la tesi sulla mediazione familiare interculturale nella rubrica Tesi dei Corsi di Mediazione Familiare, Penale…), ovvero la costituzione di ALEA, che offre mediazione familiare, sostegno alla genitorialità, e consulenza educativa.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *