Intervista ad Annalù Mirone

Diamo la parola ad Annalù Mirone, in questo quinto video della rubrica Interviste ad ex corsisti. Annalù Mirone, dopo aver seguito uno dei corsi di Mediazione familiare e di Mediazione Penale dell’Associazione Me.Dia.Re. (l’ottava edizione, iniziata nel novembre del 2015 e conclusa nel gennaio 2017), ha iniziato ad operare come mediatrice penale minorile presso il relativo Centro di Mediazione della Città di Torino.

Annalù, che si era interessata alla mediazione già studiando Psicologia all’Università degli Studi di Torino, nell’ambito del corso di mediazione di Me.Dia.Re. svolse il tirocinio al fianco di un formatore, seguendo un caso particolare di mediazione familiare, che era stato preso in carico, in realtà, non in conseguenza di un invio ad uno dei  servizi di mediazione familiare dell’Associazione, ma al suo servizio di mediazione penale. Il caso volle che poi, terminato il percorso formativo, Annalù iniziasse proprio a lavorare presso il Centro di Mediazione Penale Minorile di Torino.

Nell’intervista quindi viene sollecitata a svolgere delle riflessioni sulla scorta dell’esperienza triennale di mediatrice penale minorile, e di quella maturata come psicologa. In particolare, le viene chiesto di soffermarsi sulle differenze tra l’attività mediativa e quella psicologica.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *