Intervista a Mariella Russo

In questo nono video della rubrica Interviste ad ex corsisti, dialogando con Mariella Russo, laureata in giurisprudenza che ora opera in ambito mediativo (seguì, nel 2012-2013, la seconda Edizione corso di Mediazione familiare e di Mediazione Penale  dell’Associazione Me.Dia.Re.), si riflette sull’insufficienza della strada giudiziale nel rispondere ai bisogni più profondi dei protagonisti del contenzioso, ma si sottolineano anche le differenze tra la mediazione civile e commerciale e la mediazione in ambito sociale, familiare, penale etc. La conversazione si sposta poi sull’importanza della volontarietà delle parti nell’aderire al percorso mediativo e di scegliere autonomamente in quale modo il conflitto possa essere affrontato. Mariella si sofferma anche sul valore dell’ascolto attivo e sul maggior riconoscimento che meriterebbe la complementarietà dell’intervento mediativo rispetto ad altre professioni attraverso e, quindi, sull’importanza della cooperazione tra mediatori e altri professionisti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *