Quindicesimo appuntamento di Note di mediazione: "A muso duro" di Pierangelo Bertoli

/

Nel  quindicesimo appuntamento di Note di Mediazione, la canzone di Pierangelo Bertoli "A muso duro", offre lo spunto per riflettere sulla situazione attuale, successiva alla fase critica del lockdown, che vede per la ripresa delle attività economiche l'obbligo di conformarsi a determinate regole imposte, a salvaguardia della salute pubblica, dallo Stato. Infatti è presumibile che possano emergere, in un futuro quanto mai prossimo, situazioni conflittuali a più livelli, innescate o acuite dallo stress generato dal dover mettere in pratica quelle nuove disposizioni.

Quattordicesimo appuntamento di Note di mediazione: "Scrivimi, scrivimi" di Sergio Caputo

/

Nel quattordicesimo appuntamento di Note di Mediazione,  ricordiamo il video della canzone "Scrivimi Scrivimi", di Sergio Caputo, che è un un collage di video selfie inviati al cantautore dai suoi followers. Infatti, la comunicazione non verbale dei protagonisti di quel video offre lo spunto per riflettere sulla sua importanza e sulle sue criticità nella mediazione dei conflitti, soprattutto ora che tale attività si svolge da remoto.

Tredicesimo appuntamento di Note di mediazione: "Nessuna conseguenza" di Fiorella Mannoia

/

"Nessuna conseguenza" di Fiorella Mannoia e l'inizio della cosiddetta Fase 2 offrono lo spunto per soffermarsi, in questo tredicesimo video di  Note di Mediazione, sulla violenza psicologica e su come il mediatore familiare deve porsi quando quella che si trova davanti non è una "comune" relazione conflittuale, ma una relazione violenta.

Dodicesimo appuntamento di Note di mediazione: "Mi fido di te" di Jovanotti

/

Il dodicesimo appuntamento di Note di Mediazione, si richiama a "Mi fido di te" di Jovanotti  per riflettere sulla dimensione della fiducia, quale elemento alla base del percorso di Ascolto e Mediazione dei Conflitti.

Undicesimo appuntamento di Note di mediazione:"La libertà" di Giorgio Gaber

/

L'undicesimo appuntamento di Note di mediazione si ispira al 25 aprile e a "La libertà" di Gaber per parlare della libertà nella mediazione dei conflitti e del suo indissolubile carattere di percorso volontario: cioè, liberamente scelto.

Decimo appuntamento di Note di mediazione: "E un giorno" di Francesco Guccini

/

Il decimo appuntamento di Note di Mediazione trova in una telefonata ricevuta dall'autrice del video e nella canzone di Francesco Guccini "E un giorno" lo spunto per riflettere su quei casi nei quali il conflitto interno ad una famiglia con figli adolescenti dà luogo ad una condizione di "guerra di tutti contro tutti".

 Simili situazioni, oggi, con le misure restrittive imposte dall'esigenza di contenimento dell'epidemia da Covid-19, diventano ancora più stressanti, soffocanti ed esplosive.

Nono appuntamento di Note di mediazione: "Cambia-menti" di Vasco Rossi

/

Il nono appuntamento di Note di Mediazione trae spunto da "Cambia- menti" di Vasco, per ragionare sui cambiamenti traumatici in corso nella nostra vita a causa della pandemia e sui conflitti che possono derivarne. Ma il cambiamento è anche qualcosa che caratterizza la mediazione, ed anche su questo ci si sofferma in questo video.

Ottavo appuntamento di Note di mediazione: "C'è tempo" di Ivano Fossati

/

La canzone "C'è tempo" di Ivano Fossati offre lo spunto, in questo ottavo appuntamento di Note di Mediazione, per parlare del tempo sospeso e del "qui e ora". Un aspetto del tempo che, nei percorsi di Ascolto e Mediazione, è anche un elemento caratterizzante della relazione tra il mediatore e gli attori del conflitto.

Settimo appuntamento di Note di mediazione: "Gli altri siamo noi" di Tozzi/Raf

/

La canzone citata, in questo settimo appuntamento di Note di Mediazione, è "Gli altri siamo noi" (di Tozzi/Raf),  attraverso la quale si affronta il tema della "caccia alle streghe" ai tempi del Coronavirus e ci si ricorda come i ruoli di cacciatore o di cacciato siano interscambiabili, a seconda della situazione e del contesto in cui ci troviamo a vivere.

Sesto appuntamento di Note di mediazione: le parole dette da Fabrizio De André in un concerto del '98

/

Il sesto appuntamento con la rubrica Note di Mediazione si ispira alla spiegazione data da Fabrizio De André, durante un concerto, del 14 febbraio 1998, sulla scelta del nome del Tour: "Anime Salve". Ciò consente di soffermarsi sulla solitudine, un sentimento oggi ancora più comune e diffuso tra le persone costrette a vivere l'attuale periodo di isolamento sociale dovuto alle restrizioni messe in atto, per contenere la diffusione del Covid-19.