Pubblicati da Sara

La rete come arena ma anche come “cloaca”

Sempre più spesso si levano voci e proteste contro l’uso del web e, in particolare, dei social come piazza virtuale in cui sfogare pubblicamente con un linguaggio triviale, offensivo, arrogante, talora anche razzista e sessista – a volte in modo anonimo, ma non sempre – emozioni e sentimenti ingombranti, come: rabbia, disperazione, angoscia, paura, ansia, […]

Nessuna vittima è più uguale di un’altra

Rispetto alla vittima di un’ingiustizia, di una violenza, siamo spesso portati all’idealizzazione, ma quando non ci è possibile idealizzarla come martire, come eroica o, almeno, come vicina o simpatica, a volte fatichiamo un bel po’ ad essere empatici con la sua sofferenza. Pare quasi che rispetto alle vittime prevalgano due tipi di atteggiamenti: da un […]

Niente prigionieri

Mentre si completa lo spoglio delle urne in Francia e si apre l’ultima settimana della campagna per le primarie del PD in Italia, mi viene in mente una celebre scena di Lawrence d’Arabia (David Lean, 1962), in cui il protagonista (T. E. Lawrence, interpretato da Peter O’Toole) lancia i suoi uomini all’attacco di una colonna […]

Il rispetto per l’umanità di chi è vittima di una violenza non (è mai stato) procrastinabile

È dura guardare la vittima di una violenza negli occhi. È un’esperienza forte per chiunque, a volte addirittura  insostenibile. Alcune settimane fa, il papà di un tredicenne picchiato da dei bulli ha deciso di pubblicare su Facebook le foto del volto tumefatto di suo figlio, per dire che bisogna fermare la violenza e che quanto […]